Il Segreto Per Leggere I Backup WhatsApp Altrui

leggere backup whatsapp google drive

Categories:

Nel mondo odierno i messaggi hanno un’importanza fondamentale. Dopo la consolidazione di Internet, dei social network e delle app di messaggistica istantanea come WhatsApp e Telegram, possiamo dire con certezza che i messaggi rappresentano la forma di comunicazione più utilizzata quotidianamente.

Questo perché la comunicazione di cui parliamo non è solo limitata a quella tra amici, fidanzati o parenti. Ormai anche in ambito lavorativo le informazioni possono essere condivise in modo immediato tramite WhatsApp.

A differenza di un tempo, questi messaggi non occupano più tantissimo spazio, e non c’è più bisogno di eliminarli manualmente per liberarne. Ciò nonostante, alcune chat WhatsApp possono cominciare a pesare gigabyte se i messaggi diventano troppi, specialmente se accostati a contenuti multimediali come foto, video e audio, il cui utilizzo è sempre più comune.

Per questo motivo effettuare dei backup è una pratica consigliatissima, spesso anche dall’applicazione stessa. Salvare i messaggi e i file delle nostre chat su un’altra piattaforma può rivelarsi un salvavita in caso il telefono venga smarrito o se ci si ritrova con pochissima memoria disponibile.

Se ti trovi qui però, non ti starai chiedendo come fare un backup di WhatsApp, ma se esistono dei modi per leggere i backup WhatsApp altrui. Scopriamo la risposta nei prossimi punti dell’articolo.

Chi Vuole Leggere I Backup WhatsApp?

Andiamo con ordine. Prima di lanciarsi a scoprire i metodi con i quali è possibile leggere i backup WhatsApp, scopriamo chi è più propenso a farlo e perché.

Come già detto nel punto precedente, i messaggi WhatsApp vengono utilizzati per comunicare con i propri cari, ma anche per lavoro. Non è quindi difficile immaginare che qualcuno possa salvarli con un backup o perché sono importanti per la propria carriera, o per un legame affettivo.

In questo caso, per capire come recuperarli basta capire come effettivamente fare un backup dei messaggi WhatsApp.

Ci sono però situazione dove i backup che si ha intenzione di leggere non sono propri. Nei prossimi affronteremo questi tre casi nello specifico, per poi andare a scoprire i metodi e le applicazioni che consentono di farlo, sapendo però a quali esigenze rispondono.

I tre ambienti che presentiamo, in cui si può presentare la curiosità o necessità che spinge a voler “spiare” in qualche modo i backup altrui non sono ovviamente gli unici, ma solo i più frequenti.

Questi sono, nell’ordine in cui li andremo ad analizzare, quello familiare, quello romantico e quello lavorativo.

Leggere I Backup Dei Propri Figli

Il caso “genitoriale” è il primo che affrontiamo, proprio perché è quello più facilmente comprensibile.

I genitori vogliono proteggere i propri figli, è un istinto praticamente naturale, ed è logico che con la costante preoccupazione che si può provare, sorga la necessità di leggere i backup dei messaggi WhatsApp.

I ragazzi, ma purtroppo anche i bambini, possono ormai entrare in contatto con chiunque grazie alle app di messaggistica, e questo spesso avviene alle spalle dei genitori.

Se teniamo conto che tutto può essere cancellato con altrettanta facilità, per un genitore la situazione può diventare terrificante.

Erika è una ragazza molto giovane, e in quanto tale è facile che online possa essere presa di mira da uomini più grandi, consci del fatto che appartiene ad una fascia di età estremamente vulnerabile.

Senza capire la gravità della situazione, si infatua di uno di questi, e vergognandosi dei messaggi, riesce a nasconderli a suo padre Francesco dopo una rapida ricerca su come fare un backup dei messaggi WhatsApp.

Lui purtroppo, non saprà nulla finché non sarà troppo tardi.

Spiare I Backup WhatsApp Del Proprio Partner

Il secondo ambito più comune in cui si presenta questa situazione è, come già preannunciato nei punti precedenti, quello romantico.

Si sa, nonostante la fiducia sia alla base di ogni relazione sana, spesso non basta a colmare ogni dubbio.  E molto più spesso, i dubbi assillanti, alimentati magari da qualche segnale sospetto, possono velocemente trasformarsi in ossessioni opprimenti.

In un caso del genere, arrivare a spiare il cellulare del proprio partner non diventa così difficile da immaginare, e spesso leggere le chat WhatsApp può togliere ogni dubbio. Ma che succede se le chat sono state cancellate?

Mirko è sempre più distante da Martina. Lei credeva che fosse solo un caso, o almeno all’inizio, ma più il tempo passa e più è chiaro che sotto c’è qualcosa.

Ciò che Martina non sa è che Mirko sta frequentando un’altra ragazza, più giovane, che gli manda persino delle foto piccanti. Temendo che la propria fidanzata possa leggere le sue chat, Mirko passa tutte le foto sul suo PC, sapendo che Martina non ha modo di leggere i backup WhatsApp sul suo Google Drive.

Leggere I Backup WhatsApp Dei Propri Dipendenti

Il terzo ed ultimo ambiente che andremo ad analizzare nello specifico è quello lavorativo. Nonostante possa sembrare strano, non è raro che i datori di lavoro si ritrovano costretti a dover monitorare o spiare i cellulari dei propri dipendenti. Inoltre nel mondo del lavoro, diventa ancora più importante poter leggere i file backup di WhatsApp su PC.

Questa necessità nasce dall’evoluzione che il mondo del lavoro ha subito dopo l’avvento di Internet. Infatti, come accennavamo nell’introduzione dell’articolo, è ormai pratica comune condividere notizie e documenti di lavoro tramite WhatsApp, in modo comodo e immediato.

Non solo, infatti di questi tempi sono innumerevoli le aziende che danno in dotazione ai propri dipendenti dispositivi tecnologici come smartphone o tablet.

Però uno dei motivi più comuni per cui i datori di lavoro finiscono per tenere sotto controllo i dispositivi dei propri datori di lavoro è per evitare pericolose fughe di dati.

Lorenzo ha assunto da poco nuovi dipendenti. A seguito di una fuga di dati, comincia a sospettare che uno di questi sia facendo dei backup dei dati che gli vengono forniti, per poi inviarli a delle aziende rivali.

Lorenzo non lo sa, ma proprio uno dei suoi sospettati chiede ai suoi colleghi di passargli i documenti da smartphone inventandosi qualche scusa, quando il suo unico obiettivo è far leggere i suoi backup WhatsApp da PC ad altre aziende. 

backup messaggi whatsapp

Leggere I Backup Altrui: I Metodi

Ora che abbiamo analizzato i tre ambienti principali in cui può presentarsi la necessità di leggere i backup altrui, possiamo scendere nel dettaglio e scoprire quali sono i metodi per farlo.

Ci teniamo a precisare all’inizio di questo punto, proprio perché si tratta di un argomento importante, di lasciar perdere siti Internet che offrono soluzioni miracolose e gratuite a questo problema, in quanto molto probabilmente si tratta di truffe.

Truffe alle quali dovresti stare particolarmente attento, poiché la maggior parte delle volte portano le vittime ad installare malware e spyware sui propri dispositivi, e rubando innumerevoli dati sensibili e informazioni personali. Insomma, potresti finire tu ad essere spiato senza accorgertene.

Per poter leggere i backup WhatsApp da Google Drive o altre applicazioni di salvataggi in Cloud basterebbe avere l’e-mail e la password che la persona che volete spiare utilizza per accedere a quel servizio.

In questo articolo però daremo per scontato che questa non sia una soluzione possibile, e che i nostri lettori non dispongano di doti di hacking abbastanza elevate da poter ottenere quei dati in altri modi.

Una soluzione disponibile a tutti e molto semplice da utilizzare solo le app-spia, applicazioni create proprio per garantire un controllo quasi completo sul cellulare dove vengono installate.

L’app spia che andremo ad analizzare nello specifico nei prossimi punti è mSpy, una delle più famose e apprezzate, che da anni supera il controllo qualità dei propri utenti.

Leggere I Backup Degli Altri Con mSpy 

mSpy è un servizio facilmente accessibile da ogni dispositivo, sia Android che iOS. C’è però da sapere che l’applicazione non è gratuita, ma fortunatamente offre diversi pacchetti per andare incontro alle esigenze e alle tasche dei clienti.

Una volta acquistata l’app, l’installazione non risulterà troppo complicata, ma avrete bisogno per qualche secondo del telefono che volete spiare.

Nonostante possa risultare un po’ spaventoso come passaggio, potete stare tranquilli. Vi basterà chiedere di poter fare una chiamata o una ricerca su Google, magari inventando delle scuse (il vostro cellulare potrebbe essere scarico o senza campo), e installare l’app in pochi secondi.

Dopo questo passaggio, sarete completamente al sicuro, perché mSpy non può essere individuata facilmente. A dar segno della sua presenza potrebbe essere meno spazio di memoria e un consumo maggiore della batteria, ma sono eventi causati da una miriade di altri problemi.

Una volta che avrete installato correttamente mSpy sul telefono da spiare, potrete monitorare tutte le sue azioni comodamente da un vostro dispositivo, e quindi leggere i backup WhatsApp del bersaglio su PC.

Potrete anche leggere i backup WhatsApp direttamente dall’app di Google Drive, o qualsiasi app addetta al backup presente sullo smartphone.

Spiare WhatsApp In Tempo Reale Con mSpy

Le opzioni offerte da mSpy non finiscono qui. Magari il vostro interesse primario era leggere i backup WhatsApp di Google Drive da PC, ma c’è un motivo se abbiamo dedicato parte di questo articolo ad un’attenta analisi delle esigenze di alcuni clienti-tipo.

Se deciderete di utilizzare mSpy, vi ritroverete raramente a leggere una chat WhatsApp da un backup. Questo perché l’app-spia offre un controllo in tempo reale (ogni 5 minuti, per essere più precisi) dei messaggi che arrivano al telefono bersaglio.

Non solo WhatsApp, ma anche messaggi Telegram, Messenger e da tutte le altre principali app di messaggistica istantanea. Avrete accesso completo anche a tutti i contenuti multimediali condivisi nelle conversazioni, che siano video, foto, audio o documenti.

mSpy può spiare anche gli SMS tradizionali, sempre con informazioni riguardanti mittente, data, ora, mittente ed eventuali contenuti multimediali.

Come già accennato nel punto precedente, identificare la presenza di un’app-spia è estremamente difficile, e lo stesso vale per mSpy. Mentre questo risulta essere un grande vantaggio per i clienti del servizio, se sei qui per scoprire come difenderti, l’unico consiglio che possiamo darti è quello di fare attenzione a chi presti il tuo cellulare e a cosa gli viene fatto mentre non lo hai in mano.

come fare backup messaggi whatsapp

Altri Utilizzi di mSpy

Ma mSpy non vi permette di avere accesso soltanto ai messaggi e ai loro eventuali backup.

Tra le sue innumerevoli funzioni abbiamo:

  • La possibilità di controllare le chiamate in entrata ed uscita, con informazioni su contatti, data, ora e durata della chiamata. L’applicazione vi permette eventualmente anche di bloccare alcune chiamate o direttamente dei numeri.
  • Controllo sulla posizione del vostro bersaglio tramite GPS.
  • Accesso completo alla cronologia internet. Potrete vedere tutti i siti visitati dal vostro bersaglio e le ricerche che effettua online. Eventualmente, in modo simile alle chiamate, potrete anche bloccare l’accesso a siti di vostra scelta.
  • Accesso e controllo sui social network del bersaglio, come Instagram o Facebook (e potrete visualizzare anche i messaggi su quelle piattaforme).
  • Accesso a tutte le app presenti sullo smartphone.

In Conclusione

In conclusione però, ci teniamo a ricordarti che spiare il telefono di un’altra persona potrebbe avere ripercussioni molto gravi. Questo vale non solo dal punto di vista delle relazioni, che potrebbero finire per distruggere irreparabilmente, ma anche dal punto di vista legale.

Il consiglio più grande che possiamo darti è quello di chiare direttamente con la persona che intendi spiare, per quanto il dialogo possa risultare spaventoso o difficile da affrontare. Specialmente a causa del gap generazionale tra genitore e figlio e per la freddezza che alcune relazioni possono raggiungere.

Se invece sei convinto che arrivare a spiare il cellulare dell’altro sia l’unica soluzione rimasta, ti consigliamo di consultare un legale, in modo da conoscere con più precisione in quali casi potrebbe essere più lecito violare la privacy, e in quali zone grigie potersi muovere.

Ti auguriamo che tutti i tuoi problemi si risolvano per il meglio e che le tue preoccupazioni passino. Nel frattempo confidiamo nel fatto che utilizzerai le informazioni contenute in questo articolo nel mood più maturo e consono, senza abusare di applicazioni come mSpy o altre.